Primule come curarle per farle fiorire a lungo

.......

Originaria dei sottoboschi, la primula, pianta duratura e coloratissima, preannuncia la primavera. Si tratta infatti di uno di quei fiori che sboccia già nei primi mesi dell’anno, anche se le temperature sono ancora rigide, e rimane fiorito fino a giugno. È una pianta perenne che dona un tocco di colore al balcone o all’aiuola in giardino, ma come permetterle di fiorire a lungo? Scopriamo insieme come coltivare le primule e come curarle.

La primula è un fiore che ha la fama di non aver bisogno di particolari cure. Certo è, però, che dobbiamo essere capaci di metterle nelle condizioni migliori per fiorire e svilupparsi a lungo.

Hai appena acquistato le primule. E ora?

Primule: il rinvaso

 

Per primule in vaso suggeriamo di effettuare il primo rinvaso subito dopo l’acquisto (per ottenere un effetto migliore riunisci 2-3 piantine tenendole a una distanza di 10 cm una dall’altra), ecco come:

  1. Prendi un vaso che sia profondo almeno 25 cm
  2. Sul fondo del vaso disponi dell’argilla espansa, questo eviterà la formazione di ristagni idrici
  3. Utilizza del terriccio specifico, che trovi nel nostro garden
  4. Innaffia inizialmente in modo abbondante poi con una certa regolarità, ma senza esagerare

Da questo momento in poi il rinvaso va effettuato a cadenza biennale.

Prima di conoscere in dettaglio come curare le primule bisogna sapere che la primula è una pianta sempreverde con foglie carnose color verde scuro, i cui fiori sbocciano uniti in mazzetti. Lilla, viola, rosso e rosa sono i colori più diffusi per queste piante, anche se alcuni ibridi sono bicolore.

Come curare le primule

Temperatura, annaffiatura e concimazione sono i 3 dettagli a cui prestare attenzione per massimizzare la fioritura delle nostre primule.

Temperatura

La fioritura delle primule è favorita dal fresco invernale, il caldo intenso invece è sfavorevole a questo processo e in generale al mantenimento in salute della pianta. Le primule hanno quindi bisogno di essere esposte in un luogo ben illuminato, meglio se a mezz’ombra.

Durante il periodo della fioritura, che dura circa 45 giorni, cerca di mantenere la temperatura tra i 10 e i 15° C, questo permetterà di allungarlo.

Annaffiatura

L’annaffiatura delle primule varia in base al tempo, quello che ti permetterà di capire se e quando dar da bere alla tua pianta è l’umidità del terreno. Quest’ultimo infatti deve esser mantenuto umido in tutte le stagioni, tendenzialmente ciò significa annaffiare ogni 2 settimane in inverno e anche più volte a settimana in estate, in base all’aumentare della temperatura in estate. L’importante è che non si formino dei ristagni nel sottovaso.

Concimazione

Consigliamo inoltre di utilizzare un concime liquido (che puoi acquistare presso la nostra floricoltura) per preservare il vigore della pianta, da somministrare ogni 2-3 settimane circa a partire dalla comparsa dei primi germogli. Scegli un concime per primule che fornisca i nutrienti necessari quali potassio, fosforo e, in minor quantità, azoto. Se hai dubbi, fatti consigliare dai nostri esperti.

Ulteriori consigli

Un altro accorgimento da mettere in atto per prolungare la fioritura delle primule è eliminare le foglie ingiallite e i fiori secchi. Questi fenomeni si verificano per l’insorgere di una malattia (il ragnetto rosso) o semplicemente perché la primula è esposta ad aria troppo calda, nel qual caso meglio spostarla in una zona meno colpita dal sole.

 

Se il tuo obiettivo è avere un pizzico di colore in giardino o sul balcone, senza però dover occupartene troppo, probabilmente hai trovato il fiore che fa per te. Ti aspettiamo alla Floricoltura Quaiato per mostrarti la vasta esposizione di primule, tutte prodotte nelle nostre serre.

floricoltura quaiato dove siamo

Tags: ,

Notizie correlate