Piante da frutto e frutti minori

.......

Ti è mai capitato di fare una passeggiata in un bosco e trovare more e lamponi crescere spontaneamente? Questi sono solo alcuni tra i più noti frutti minori. A differenza delle piante da frutto che tutti conosciamo (come ad esempio il melo), i frutti minori sono meno comuni, ma non per questo meno pregiati. S’inseriscono bene in un giardino oppure in una terrazza e regalano frutti che sono ottimi per la preparazione di dolci, macedonie e gustose marmellate e confetture.

Lampone giallo e rosso 

 

La pianta di lamponi ha dimensioni contenute ed è usata per realizzare siepi con altri tipi di vegetazione o per abbellire il giardino. Ha un portamento cespuglioso ed è un arbusto molto produttivo che, a seconda della varietà scelta, si colorerà di frutti gialli o rossi. Per quanto riguarda il gusto del frutto, il lampone giallo è più delicato e dolce di quello rosso, che ha invece note acidule. Per favorire la crescita della pianta, ti consigliamo di utilizzare dei sostegni cosicché vi si possa arrampicare sopra. La pianta di lamponi si adatta a tutti i tipi di terreno, purché umidi, è resistente al freddo e in primavera si riempie di piccoli fiorellini tra il bianco e il rosa.

 

Mirtillo rosso, blu e siberiano 

 

Anche la pianta di mirtillo, come quella del lampone, è di ridotte dimensioni (arriva al massimo a 50 cm di altezza) e può essere rampicante o tappezzante. Le foglie sono caduche e di forma ovale lanceolata. Il fogliame è verde brillante in estate, ma in autunno diventa giallo e rosso. In primavera, invece, nascono dei piccoli fiori bianchi a campana, che lasceranno il posto ai tipici frutti ricoperti di pruina (sostanza cerosa che serve per proteggere il frutto). A seconda della varietà, puoi scegliere tra una pianta di mirtillo rosso con frutti dal gusto intenso e acidulo, una pianta di mirtilli nero/blu con frutti più dolci e gustosi, oppure una pianta di mirtillo siberiano con frutti dalla forma più allungata e stretta e dal gusto che richiama quello del lampone. 

 

Mora Lampone 

 

È un incrocio tra la mora e il lampone rosso. Si presenta sotto forma di cespuglio scomposto con rami lunghi fino a 3 m e la sua altezza può variare da 0,8 a 1 m. Va posizionata al sole e tollera le temperature rigide invernali. Attenzione quando la annaffi a non creare dei ristagni di acqua che potrebbero far marcire la pianta. I frutti, simili alle more, di colore rosso-viola e dal gusto dolce e rinfrescante, spuntano in estate.

 

Mora senza spine 

 

La mora senza spine è una pianta da frutto che non necessita di particolari attenzioni ed è adatta alla coltivazione domestica, perché la puoi piantare sia in giardino che in vaso. Essendo una pianta tipica della montagna, predilige terreni ricchi di humus e umidi, inoltre richiede l’esposizione al sole. All’inizio dell’estate produce frutti brillanti e succosi, di colore viola: se vuoi raccolti abbondanti, potala e taglia i rami aggrovigliati. Il fatto di essere senza spine la rende particolarmente adatta alla coltivazione domestica, per questo è una delle piante con frutti minori più richiesta nel nostro vivaio.

 

Kiwi 

 

Tra le piante da frutto, il kiwi è uno dei più coltivati in ItaliaRichiede molta acqua e per questo motivo l’annaffiatura deve essere fatta di frequente. Necessita di temperature invernali non troppo rigide e temperature estive superiori ai 25°C che permettono ai frutti di crescere in abbondanza. Interessanti sono due varietà del kiwi: il Kiwi Jenny Autofertile e il Kiwi Arguta Issai autofertile. Il primo ha un frutto di forma cilindrica irregolare, è ricoperto di peluria e ricco di polpa verde brillante e succosa. Il secondo ha frutti simili a grosse olive, privi di peluria e con una buccia sottile di colore verde. Coltivando queste varietà nel tuo giardino puoi ottenere facilmente i kiwi, perché non hai bisogno di avere due piante (maschio e femmina) per far avvenire l’impollinazione, ma ti basta una pianta sola.

 

Ribes bianco 

 

Il Ribes bianco è tipico delle zone montane e di conseguenza non teme le gelate. È una pianta da sottobosco, per questo motivo è meglio se la coltivi in zone ombrose del giardino come faresti con altre piante perenni da ombra. Inoltre, questa pianta da frutto soffre molto la siccità e il vento. I suoi cespugli sono molto produttivi, tanto che una pianta adulta arriva a produrre fino a 2 kg di frutti. Questi sono di color bianco trasparente, molto simili a delle perle, dal gusto fresco e saporito

 

Uva Spina 

 

Arbusto con spine dello stesso genere della pianta di ribes. Ha fiori che crescono singoli o a gruppi di 2 o 3. Tra giugno e agosto spuntano i frutti, piccole bacche rotonde disposte a grappoli che possono essere verde chiaro, giallo o rosso. La pianta di uva spina predilige terreni profondi, ricchi di sostanze nutritive e va annaffiata spesso perché è una pianta che richiede abbondante acqua e terriccio sempre umido.

 

Josta 

 

La Josta nasce dall’incrocio tra il ribes nero e l’uva spina ma, a differenza dell’uva spina, le sue dimensioni sono più grandi e non possiede spine. Come le altre piante minori di cui abbiamo parlato, è una pianta tipica della montagna ed è resistente al freddo. La puoi utilizzare per creare delle fitte siepi a protezione del giardino. Produce bacche violacee riunite a grappoli, ricche di vitamina C. 

 

Aronia

 

Forse non avrai mai sentito il suo nome, ma l’avrai vista spesso come pianta ornamentale nei giardini pubblici. Si sviluppa in alti cespugli ramificati di circa 1,5 m. Il fogliame è verde intenso e lanceolato, e d’autunno diventa rosso e arancione. I suoi fiori ricordano il biancospino, di colore bianco e a cinque petali, mentre i frutti sono bacche colore blu raccolte a gruppetti penduli. Colloca la pianta di aronia in luoghi soleggiati e in terreni di tipo acido o, se preferisci, coltivala in vaso.

 

Vuoi saperne di più? Iscriviti alla newsletter e ricevi via e-mail i consigli dei nostri esperti sulle piante perenni da coltivare in vaso e in giardino.

coltivazione piante da interno e da esterno

Tags: , ,

Notizie correlate