Posso coltivare le piante grasse in casa?

.......

È una domanda che in molti, tra gli amanti di piante e fiori, si pongono e la risposta è molto semplice: certo che si può! Nonostante le piante grasse siano famose per la richiesta di poche attenzioni, va sottolineato che quelle stesse attenzioni sono fondamentali per il mantenimento in salute della pianta. La domanda ora è: come prendersi cura delle piante grasse in casa?. Ecco la risposta fornita dai vivaisti della nostra Floricoltura.

Regole generali per coltivare le piante grasse in casa

 

  • La luce. Una degli aspetti più importanti da controllare quando si coltiva una pianta grassa in casa o in appartamento è la luce. La luminosità, infatti, permette alle piante succulente di crescere sane e rigogliose, oltre ad influire sulla tonalità di verde delle foglie. Occorre quindi valutare quale zona della tua abitazione permette un’esposizione migliore. Nelle stagioni calde le piante grasse da appartamento si possono portare sul balcone o in giardino e la posizione ideale per ottenere tutti i benefici dall’esposizione solare è la mezz’ombra.
  • L’acqua. C’è chi le annaffia troppo e chi troppo poco. Qual è la regola giusta per far rimanere sane le piante succulente?Teniamo presente che il periodo più caldo (cioè quello della primavera/estate) coincide con il periodo di crescita di queste piante verdi, quindi sarà necessario aumentare le annaffiature. L’indicazione da seguire è quindi questa: annaffiare una volta a settimana nelle stagioni calde, quando il terriccio è asciutto, e meno di frequente nelle stagioni fredde. Il terreno della pianta da appartamento ti saprà guidare, se ancora umido infatti non bisogna annaffiare. Anche l’umidità della stanza è un buon indicatore: se hai posizionato la pianta grassa in un luogo con caloriferi che rendono l’ambiente tendenzialmente secco probabilmente la tua pianta avrà bisogno di più acqua. Infine evita i ristagni, quindi ricordati di svuotare i sottovasi delle piante. Leggi il post dedicato all’annaffiatura delle piante grasse in vaso.
  • Il terriccio e il vaso. Tra gli aspetti che entrano in gioco parlando di ristagni idrici, il terriccio, insieme al tipo di vaso, sono quelli che fanno maggiormente la differenza. Il terriccio deve favorire il drenaggio dei liquidi e può contenere sabbia, pomice e terriccio universale, il terriccio specifico per le piante grasse. L’insieme di questi elementi permette di ottenere la terra migliore per le tue piante grasse in vaso. Ecco poi alcune indicazioni sul vaso: non deve essere di vetro (non permette un buon drenaggio), deve avere un foro nel fondo per far colare l’acqua, meglio se è di terracotta o ceramica e non troppo grande rispetto al contenitore attuale.

Queste sono solo delle indicazioni di massima. In base alla tipologia di pianta grassa le regole infatti possono variare. Se vieni nel nostro vivaio troverai piante grasse verdi, piante grasse fiorite, che si differenziano a loro volta dal momento di fioritura (annuali, biennali o in base all’età).

Qui trovi 6 varietà di piante grasse davvero interessanti.

 

10 tipi di piante grasse per appartamento

 

  • Aloe
  • Opuntia microdasys
  • Cereus florida
  • Echinocereus subinermis
  • Notocactus
  • Crassula portulaca
  • Euphorbia trigona rubra
  • Hawortia fasciata
  • Hawortia attenuata
  • Echinopsis subdenudata

Aloe

 

Pianta grassa da interni caratterizzata da foglie triangolari carnose di color verde con sfumature gialle. In primavera produce infiorescenze color giallo, arancione o rosso. L’aloe, di cui esistono diverse varietà, è conosciuta per la capacità di purificare l’aria.

aloe

 

Opuntia microdasys

 

Pianta originaria del Messico, senza spine, al loro posto presenta numerosi glucidi bianchi o gialli, cioè delle piccole spine setolose che si staccano facilmente dalla pianta ma che causano irritazioni alla pelle. È formata da pale, dalla forma piatta e ovale, e in estate produce fiori diurni color giallo oro.

Opuntia microdasys

 

Cereus florida

 

La Cereus Florida è una pianta grassa perenne dai fusti lunghi e carnosi. Lungo i fusti, tra le spine, nascono fiori bianchi e bacche rosse che talvolta sono commestibili.

cereus florida

 

Echinocereus Subinermis

 

Da giovane è colonnare, ma con il tempo può diventare strisciante. Questa pianta grassa è caratterizzata da fiori grandi e colori vivaci, spesso presenta numerose areole e spine radiali. È una di quelle piante grasse da casa che non ama il freddo e necessita di molta luce e sole per riuscire a fiorire.

Echinocereus Subinermis

 

Notocactus

 

Si tratta di una cactacea che da giovane assume una forma sferica per poi allungarsi crescendo. Presenta dei fiori particolari, imbutiformi, che fioriscono dopo almeno 3 anni dalla sua coltivazione, che rimangono sulla pianta per circa una settimana.

Notocactus_buiningii

 

Crassula Portulacea

 

Questa pianta succulenta produce dei fiori piccoli e stellati, ma le foglie sono esse stesse una decorazione perché sono caratterizzate dalla particolare forma a cucchiaio, da un colore verde brillante e un contorno rosso.

crassula portulacea

 

Euphorbia trigona rubra

 

Un arbusto molto resistente che produce dei rami dai quali nascono foglie non succulente. L’Euphorbia trigona rubra è amata per via del suo colore, infatti è caratterizzata da fusto verde, sfumatura centrale rosa e foglie rosse. Se viene tenuta in pieno sole, però, il fusto diventa completamente rosso. Coltivare questa pianta grassa in casa è quindi anche un ottimo complemento d’arredo.

Euphorbia trigona rubra

 

Haworthia fasciata

 

Caratterizzata da foglie lunghe, che tendono a disporsi a rosetta, erette e appuntite con rilievi bianchi nella parte inferiore. Consigliamo di disporre questa varietà di pianta grassa in vaso con piante diverse per creare una perfetta composizione per abbellire la casa.

Hawortia fasciata

 

Haworthia attenuata

 

La pianta grassa amica di bambini e animali domestici. Perché? Perché le foglie, lunghe e color verde militare, hanno la punta semi arrotondata. Nella coltivazione in vaso i fiori non spuntano e quando succede è consigliato rimuoverli.

Haworthia attenuata

 

Echinopsis subdenudata

 

Pianta grassa dalle spine molto corte e dallla forma globosa che in primavera regala, per pochi giorni, dei fiori bianchi imbutiformi notturni (cioè che fioriscono di notte). Può crescere fino a 30 cm di altezza e predilige la mezz’ombra in estate.

Echinopsis subdenudata

 

Se invece vuoi cimentarti nella coltivazione delle piante grasse da esterno, ecco alcune varietà davvero bellissime.

 

Vieni a trovarci a Castel d’Azzano (VR) e ammira con i tuoi occhi la bellezza di queste succulente. Potrai così scoprire tutti i segreti per coltivare piante grasse in casa, lasciandoti consigliare dai nostri esperti le varietà più indicate.

floricoltura quaiato dove siamo

Tags: ,

Notizie correlate