Contatti
Orari

APERTO TUTTI I GIORNI

Lun – Dom
9:00 – 12:30 | 15:00 – 19:30 (domenica 19:00)
Categoria: Magazine
02/07/2021

Aceri Giapponesi

Gli Aceri Giapponesi sono un’inesauribile fonte di attrazione e donano colori e forme talvolta sorprendenti, ai nostri giardini.

 

Le sfumature e le caratteristiche uniche del loro fogliame, contribuiscono a rendere gli ambienti esterni più rilassanti e tranquilli. Tant’è vero che in Giappone, vengono spesso utilizzati nei giardini zen.

Gli Aceri Giapponesi sono perfetti come piante ornamentali da giardino per tre motivi:

  • Colorano l’ambiente con tonalità uniche e sorprendenti, capaci di cambiare colore più volte durante il susseguirsi delle stagioni
  • La forma e l’ordine delle foglie riescono ad emanare sensazioni di pura tranquillità
  • Non hanno bisogno di particolari cure o manutenzione e resistono bene anche ai freddi più intensi

 

Come coltivare un Acero Giapponese?

Questa pianta non necessita di cure particolari o di un terreno specifico. L’importante è che quest’ultimo venga arricchito con del concime organico, sia ben drenato (per evitare l’insorgere di pericolosi ristagni d’acqua) e sia piuttosto profondo, in modo tale da dare agio alla crescita delle radici.

Per quanto riguarda l’esposizione e l’irrigazione invece, meglio scegliere delle zone del giardino soleggiate solo per una parte della giornata e abbondare con le annaffiature durante i periodi più caldi.

 

Attenzione agli ospiti inattesi!

L’Acero Giapponese può essere soggetto ad attacchi da parte di Afidi, Eliofidi o Ragnetti Rossi.

Se notate dei cambiamenti nel colore del fogliame o una caduta eccessiva di foglie, contattate il vostro garden di fiducia per procurarvi il prodotto disinfestante adeguato al parassita che sta attaccando la vostra pianta.

 

 

Ti potrebbe interessare anche