Contatti
Orari

APERTO TUTTI I GIORNI

9:00 – 12:30 | 14:30 – 19:30

Domenica chiudiamo alle 19:00

helleborus
10/10/2018

Helleborus: la Rosa di Natale che si coltiva anche in vaso

Conosciuta anche come Elleboro o Rosa di Natale, è una pianta erbacea perenne molto rustica, appartenente alla famiglia delle Ranunculaceae e originaria dell’Europa centrale. Ama i climi freddi ed è una tra le piante a fioritura invernale più conosciute. Puoi coltivarla in giardino, in un’aiuola, oppure in un vaso, anche sul terrazzo. Segui i consigli dei nostri giardinieri per curarla al meglio.

L’Helleborus cresce come ciuffo compatto, che può raggiungere fino a 30 cm di altezza. Ha foglie frastagliate persistenti, di colore verde più o meno scuro a seconda della varietà, e fiori che vanno dal bianco al rosa al porpora.

Viene chiamata anche “Rosa di Natale” perché i suoi fiori sono molto simili a quelli della rosa canina e spuntano proprio a dicembre, mese in cui ricorrono le festività natalizie.

È facile da curare e si adatta a qualsiasi clima o terreno, pur prediligendo il freddo rispetto al caldo. 

Coltivazione dell’Helleborus

  • Esposizione
    L’Elleboro non ama l’esposizione diretta al sole, quindi meglio coltivarlo in una zona ombreggiata. Puoi tenere la pianta fuori tutto il tempo dell’anno o, in alternativa, coltivarla in casa. Attenzione però ai climi troppo secchi, tipici degli ambienti chiusi: potrebbero rivelarsi dannosi per la sua crescita. 
  • Terreno / Terriccio
    L’Helleborus può essere coltivato tranquillamente in giardino, in quanto è una pianta capace di adattarsi ai diversi terreni. La sua rusticità le permette di ripartire, ogni anno, con la nuova vegetazione, assicurandoti così sempre un giardino curato. È comunque importante, anche se la coltivi in piena terra, evitare i ristagni di acqua. Se desideri trapiantare l’Elleboro in vaso o in fioriera acquista un terriccio universale o con pomice all’interno, per garantire alla pianta tutti i nutrimenti che le servono.
  • Acqua
    Le annaffiature devono essere regolari. Ovviamente tieni conto del periodo dell’anno e del clima. Ricorda che è importante dare acqua alla pianta anche in primavera e in estate, quando è solo un cespuglio decorativo, senza fiori.

L’Helleborus è velenoso?

Si, è una pianta tossica per l’uomo e per gli animali. Ti raccomandiamo di maneggiarla con cura e di indossare sempre i guanti, evitando il contatto diretto con le mani.

 

Le piante fiorite invernali che puoi coltivare in giardino o sul terrazzo sono tantissime. Vieni a scoprirle nel nostro vivaio. Siamo aperti anche la domenica.

floricoltura quaiato dove siamo

Condividi su:

Ti potrebbe interessare anche