Cosa piantare a settembre? 9 piante aromatiche che durano tutto l’anno

.......

Il periodo migliore per coltivare le piante aromatiche è sicuramente la primavera. Ci sono però alcune specie che durano tutto l’anno e regalano foglie saporite anche in autunno e in inverno. Scopriamo insieme cosa piantare a settembre, quando si parla di aromatiche.

 

Le aromatiche perenni sono principalmente piante legnose, che mantengono la foglia. Vanno coltivate in pieno sole, meglio se in posizione riparata, e potate in primavera. Se le tieni in un vaso ti sarà più facile spostarle sotto un balcone o un pergolato, tuttavia resistono bene sia al caldo che al freddo quindi puoi anche decidere di coltivarle in un’aiuola in giardino.

Le altre varietà, quelle caducifoglie, in primavera vanno in riposo vegetativo e si preparano poi a ripartire in primavera. Puoi comunque piantarle anche adesso, ma ne potrai gustare i sapori e gli odori e ammirarne le infiorescenze solo tra qualche mese.

 

Piante aromatiche autunnali

 

  1. Alloro: pianta aromatica arbustiva, molto utilizzata anche per creare siepi. Le foglie, fresche o secche, hanno proprietà aperitive, cioè stimolano l’appetito. Sono quindi ideali per aromatizzare i tuoi piatti invernali.
  2. Rosmarino: sempreverde dal portamento cespuglioso, questa pianta aromatica regala foglie tutto l’anno. Gli aghi di rosmarino sono insostituibili per insaporire carne, pesce e salse e si accompagnano benissimo a pane, focacce, formaggi e patate al forno. È consigliato utilizzare il rosmarino fresco, tuttavia è possibile anche essiccarlo. Se cerchi una varietà che sia anche decorativa ti consigliamo il Rosmarino Prostrato, che ha un portamento tappezzante e ricadente e una bellissima fioritura violetto.
  3. Mirto: nelle regioni mediterranee cresce spontaneamente, ma può essere coltivata anche in vaso o in giardino e usata come aromatica o come pianta ornamentale. Le foglie e le bacche del mirto vengono utilizzate per insaporire carni, arrosti, pesce e salumi e per realizzare in casa vini e liquori.
  4. Salvia: pianta erbacea perenne ramificata, produce foglie dall’inconfondibile sapore, ottime per arrosti, selvaggina, formaggi, pane, focacce e burro. Lo sapevi che le foglie di salvia si possono anche congelare? Tuttavia se coltivi la pianta in un vaso da tenere all’esterno potrai gustarle fresche tutto l’anno.
  5. Santoreggia: questa pianta aromatica annuale si presenta come un piccolo cespuglio erbaceo che regala foglie lunghe e sottili. Molto utilizzata in cucina, per insaporire carni bianche, uova, verdure crude e cotte, selvaggina, risotti e piatti a base di legumi.
  6. Timo: ottimo in cucina, per preparazioni a base di carne, pesce o per insaporire i primi piatti, il timo è un’erba aromatica dai molteplici usi. Questa pianta arbustiva perenne resiste bene alla mancanza d’acqua e ama l’esposizione alla luce diretta del sole. Tra le varietà che durano tutto l’anno ci sono il timo Lady D dedicato alla principessa Diana, dall’inconfondibile gusto al limone, il timo Silver Queen, usato per la conservazione degli alimenti data l’elevata concentrazione di olio essenziale ad azione antiputrida e il timo all’arancio, dall’intenso profumo e gusto agrumato.
    Puoi scegliere di piantare il timo anche a scopo ornamentale. In questo caso ti consigliamo alcune varietà, belle da vedere, oltre che buone: il timo Foxley Pulegioides Fox con foglie variegate bianche e fiori rosa e il timo Praecox, varietà tappezzante perenne che in primavera regala bellissimi fiori rosa.
  7. Origano: ottimo sulla pizza, nella salsa di pomodoro, sulle grigliate e nei formaggi, l’origano si presenta come una pianta ramificata dalle foglie piccole e con fiori rosa. In autunno sei ancora in tempo per piantarla in vaso, nel giardino o sul terrazzo, e usarne le foglie per i tuoi piatti. Ne esistono moltissime varietà, che puoi acquistare nel nostro vivaio: l’origano variegato, con foglie bianche e verdi, l’origano prostrato che è una varietà tappezzante con ricambio di foglie, e l’origano aureo, che si presenta come cespuglio verde chiaro con germogli gialli.
  8. Maggiorana: questa pianta erbacea semirustica dal fusto eretto appartiene alla stessa famiglia dell’origano. Rispetto a quest’ultimo la maggiorana ha un gusto più delicato, per questo si usa con la carne, il pesce, le uova, i legumi e i funghi.
  9. Lavanda: arbusto perenne sempreverde con una bellissima fioritura estiva, la lavanda non viene utilizzata in cucina ma solamente a scopo decorativo. I fiori, oltre che belli, sono anche molto profumati e possono essere conservati nell’armadio come antitarme naturale.

 

Oltre alle aromatiche, cosa piantare in settembre? Ci sono molti ortaggi che puoi coltivare nell’orto, in questi mesi, per gustarli in autunno inoltrato o addirittura in inverno.

Scoprili tutti nella Guida gratuita all’orto autunnale.

 

Vuoi ricevere i consigli dei nostri esperti sulla coltivazione delle piante aromatiche? Iscriviti alla newsletter.

coltivazione piante da interno e da esterno

Tags:

Notizie correlate