L'esperto consiglia | 10/07/2018

Manutenzione minipiscine da esterno e SPA

.......

Sole, caldo, relax. Una combinazione perfetta, soprattutto se hai una piscina in giardino o sul terrazzo. E la manutenzione? Per alcuni può risultare impegnativa, ma è fondamentale per assicurarti bagni sicuri. Questo vale anche per le minipiscine da esterno e le SPA ad uso privato, che devono essere adeguatamente trattate. Scopriamo insieme quali sono le operazioni indispensabili per avere un’acqua pulita e igienizzata.

Controlla il pH

 

Come per l’acqua delle piscine interrate e fuori terra, anche nelle vasche idromassaggio da esterno è necessario assicurarsi che il valore di pH sia sempre compreso tra 7.2 e 7.6. È consigliato eseguire una rilevazione settimanale con l’apposito minitester ed eventualmente intervenire con un correttore di acidità/basicità.

Scopri come abbassare o alzare il pH della piscina.

 

Fai la disinfezione acqua piscina: con il cloro o con il sale?

 

Di norma, la sterilizzazione della piscina avviene attraverso la clorazione, cioè immergendo in piscina una quantità specifica di cloro che varia in base alle dimensioni della vasca. Questa operazione va eseguita ogni giorno, per assicurare ai bagnanti acqua pulita e igienizzata, e va ripetuta con un trattamento d’urto noto come clorazione shock ogni 15 giorni e sempre dopo un temporale.

Leggi anche questo articolo per sapere quanto cloro usare in piscina.

Alcuni modelli di minipiscine da esterno, però, hanno un clorinatore salino che si attiva sciogliendo del sale nell’acqua della piscina.

INTEX Purespa™ bubble e jet massage set ottagonale 201x71 cm

La INTEX Purespa™ bubble e jet massage è una SPA gonfiabile con clorinatore salino. La puoi acquistare anche nel nostro punto vendita di Castel d’Azzano.

 

In questo caso invece del cloro è sufficiente utilizzare del sale. Il cloruro di sodio, combinato al funzionamento delle piastre in titanio della cella elettrolitica del generatore, produce degli agenti ossidanti che eliminano alghe e batteri e purificano l’acqua.

 

Per aumentare ulteriormente il grado di igiene della tua vasca puoi usare IPOCHLOR 65%70, un prodotto a base di ipoclorito di calcio specifico per le piscine pubbliche residenziali e le vasche idromassaggio SPA dei centri benessere.

cloro per vasche idromassaggio

Pulisci regolarmente la tua SPA

 

Sporcizia, insetti, residui organici e gli oli delle creme solari possono depositarsi sulle pareti della vasca, lungo la linea di galleggiamento. Oltre a creare un alone antiestetico, lo sporco può inquinare l’acqua e creare irritazioni sulla pelle dei bagnanti. Ecco perché è bene detergere periodicamente la piscina con un prodotto apposito per liner e PVC, da usare puro o diluito al 2%. Il detergente piscine aiuta a rimuovere qualsiasi tipo di sporco dal bordo interno ed esterno della vasca e a conservare al meglio la tua piscina.

 

Fai una manutenzione regolare dei filtri

 

I filtri delle minipiscine da esterno e delle vasche idromassaggio gonfiabili vanno sostituiti regolarmente, per evitare che incrostazioni di sporcizia, calcare o altre impurità ne compromettano il funzionamento.

 

Vuoi maggiori informazioni sulla manutenzione e il trattamento dell’acqua di piscina? Scarica la Guida gratuita che trovi qui sotto.

guida manutenzione piscina

 

Tags: ,

Notizie correlate