Contatti
Orari

APERTO TUTTI I GIORNI

9.00 – 12.30 | 14.30 – 19.00

 

Categoria: Magazine
articolo-piante-da-piantare-a-settembre-quaiato
08/09/2023

Cosa piantare a settembre?

Settembre è uno dei mesi più belli dell’anno, così vivace e allegro, ricco di eventi e nuovi incontri. Un mese di transito, dove i colori della vegetazione iniziano a cambiare e i tramonti diventano ancora più belli e intensi! Ma noi amanti del giardinaggio e di un balcone sempre fiorito, cosa possiamo piantare a settembre, considerando le temperature ancora elevate e il sole ancora forte?

In questo articolo vi consigliamo 12 piante autunnali perfette per questo periodo, che vi terranno compagnia da adesso e per tutto l’autunno:

 

Ajuga Reptans

ajuga-reptans

Comunemente nota come Erba di San Lorenzo, l’Ajuga è una pianta perenne sempreverde tappezzante, originaria dell’Europa e dell’Asia occidentale.

Le sue foglie possono assumere diverse colorazioni: dal viola, al rosso scuro al verde, fino a sfumature più rosacee. Tra maggio a settembre, compaiono spighe floreali alte circa 15 cm sulle quali sbocciano piccoli fiori blu violacei altamente decorativi e anche molto apprezzati dalle api e dagli altri insetti melliferi.

E’ bene posizionare l’Ajuga Reptans in posizione semi-ombreggiata, o totalmente all’ombra e avere cura di annaffiarla regolarmente, mantenendo il terreno sempre umido.

 

Muehlenbeckia

Muehlenbeckia

Ecco una pianta davvero versatile, da coltivare come tappezzante per decorare una bordura o un giardino roccioso, come rampicante per coprire una pergola o una zona esterna oppure da sfruttare come ricadente per creare una cascata di verde dal nostro terrazzo o da un vaso appeso.

La Muehlenbeckia presenta piccole foglioline coriacee verdi brillanti dalla forma arrotondata. In giugno e luglio produce tanti fiorellini bianchi molto profumati, che in autunno si trasformeranno in bacche bianche.

Preferiamo una posizione soleggiata per avere una fioritura e uno sviluppo vegetativo più generosi, anche se cresce bene persino a mezz’ombra. Tollera bene il freddo e non richiede particolari cure, solo un’irrigazione abbastanza regolare, ma facendo attenzione a non generare pericolosi ristagni idrici.

 

Erica Calluna

erica-calluna

L’Erica è la regina dell’autunno insieme al Ciclamino! Un arbusto sempreverde con una crescita lenta, ma folta, che vive bene in luoghi soleggiati, luminosi o ma anche in penombra. I suoi adorabili fiorellini di colore rosa, fucsia e bianco sono visibili sui balconi o nei nostri giardini per tutto l’inverno.

Esistono moltissime varietà di Erica e la Calluna è una tra quelle più conosciute. Per quel che riguarda la coltivazione, non richiede particolari cure, ma solo di fare attenzione a due cose: utilizzare un terreno apposta per piante acidofile e fare molta attenzione ai ristagni idrici, sono estremamente dannosi per la pianta!

 

Calocephalus Brownii

 calocephalus

Ecco una pianta autunnale da piante a settembre davvero particolare! Il Calocephalus sembra un piccolo corallo argentato ed è molto apprezzato per le sue doti decorative, tanto da essere spesso utilizzato insieme ad altre piante per creare splendide composizioni floreali autunnali.

Ama i luoghi soleggiati, ma si trova bene anche in zone semi-ombreggiate. Il Calocephalus è piuttosto rustico e resistente, sopporta molto bene anche il freddo più rigido e necessita di irrigazioni sporadiche.

 

Houttuynia

houttounya

Tra le piante da piantare in settembre non può di certo mancare l’Houttuynia, una meravigliosa perenne tappezzante dalle magnifiche foglie cuoriformi multicolore, sui toni del bianco, rosso, verde, rosa, giallo e viola.

Cresce bene in qualsiasi terreno soffice, fresco e umido, perciò va bagnata con una buona frequenza. Dall’estate all’autunno produce dei graziosi fiorellini bianchi a quattro petali che risaltano perfettamente tra il fogliame variegato.

 

Alternanthera

 alternanthera

L’Alternanthera è una pianta erbacea perenne molto apprezzata come pianta ornamentale, poiché le sue foglie rosse danno un tocco di colore a bordure, pareti verticali e balconi. Posizionare la pianta in una posizione soleggiata e irrigare con regolarità facendo attenzione che il terreno si asciughi completamente tra un’annaffiatura e l’altra.

 

Coprosma

 coprosma

Le Coprosma sono piante arbustive molto decorative, apprezzate per la bellezza delle foglie che cambiano colore in base alla stagione e per le persistenti bacche globose rosse o arancioni che maturano nel periodo autunnale.

Questa varietà di pianta autunnale sopporta bene il freddo, ma non il gelo e predilige un’esposizione in pieno sole o a mezz’ombra, al riparo dai venti forti. In qualità di piante rustiche, le Coprosma resistono bene alla siccità quindi necessitano di poche irrigazioni e non sopportano i ristagni idrici.

 

Abelia

abelia

Perfetta per il giardino, ma anche per abbellire terrazze e balconi, l’Abelia è un arbusto sempreverde o semi-sempreverde dal portamento tondeggiante.

Le sue foglie cambiano colore: appena nate sono bronzee, col tempo passano dal verde brillante al verde scuro. Inoltre, presenta una fioritura molto prolungata con splendidi fiorellini di colore bianco.

L’Abelia preferisce posizioni in pieno sole e può essere coltivata sia in piena terra che in vaso. Durante l’inverno non necessita di irrigazioni frequenti, quindi bagnare al bisogno.

 

Gentiana Acaulis

genziana

La Genziana è una pianta decorativa autunnale dall’innegabile bellezza e per chi non lo sapesse, fa parte delle specie protette in via d’estinzione, quindi potrebbe essere molto interessante provare a coltivarla nella propria abitazione!

Si tratta di una varietà prevalentemente alpina o montana che adora climi freschi e umidi. Caratteristico di questa pianta è sicuramente il fiore che ha la forma di un imbuto e ha un colore blu intenso.

Per quanto riguarda la coltivazione, il terreno deve essere ben drenato, ma anche soffice e l’esposizione prevalentemente soleggiata. Le annaffiature invece, possono essere sporadiche se coltivata in piena terra, mentre più frequenti se coltivata in vaso.

 

Heuchera

 heuchera

 

Un altro must have per il balcone autunnale è l’Heuchera: pianta perenne tappezzante che come l’Houttuynia e l’Ajuga, viene adorata per le sue foglie super decorative di vario colore, dal giallo limone fino al viola porpora scuro. Dalla primavera inoltrata fino alla fine dell’estate, produce piccoli fiori rosa, rossi, bianchi o gialli.

Queste piante sono molto resistenti e vigorose e si coltivano in piena terra o in vaso con grande facilità. Prediligono posizioni soleggiate o semi-ombreggiate, anche se le specie a foglia scura preferiscono avere meno ore di luce solare diretta, al contrario di quelle a foglia chiara che tendono ad amare maggiormente il sole diretto. In linea generale si coltivano a mezz’ombra.

Sopportano molto bene il freddo ed il gelo e per tutto l’anno si annaffiano solo quando il terreno è ben asciutto.

 

Vinca Minor

vinca-minor

Comunemente conosciuto con il nome di Pervinca, questa pianta erbacea perenne è perfetta per creare splendidi tappeti verdi grazie al suo portamento strisciante e ricadente.

Le foglie sono ovali e lanceolate, di colore verde intenso e lucido, mentre i fiori sono di una particolare tonalità di azzurro-violetto chiamato proprio “blu pervinca”. La Vinca si pianta in terreni ben drenati e in luoghi soleggiati, in quanto ama la luce. Le annaffiature dovranno essere regolari per mantenere il terreno sempre umido, ma facendo attenzione a non generare ristagni idrici.

 

Festuca

festuca

Una piccola pianta ornamentale che si adatta con facilità ad ogni terreno ed è molto apprezzata nella realizzazione di aiuole, bordure, cassette da davanzale e composizioni floreali autunnali. Le Festuca cresce poco, resiste al clima avverso e alle malattie, risalta all’occhio ed ha un ottima calpestabilità, insomma non ha bisogno di cure particolari e dura nel tempo, cos’altro possiamo volere di più?

 

Condividi su:

Ti potrebbe interessare anche