Coltivazione crisantemi: tutto quello che c’è da sapere

.......

Il crisantemo è una pianta a fioritura invernale, spesso associata alle festività dei Defunti e di Ognissanti. Il significato di questi fiori è però tutt’altro che triste: i crisantemi sono considerati portatori di gioia e prosperità in tutto il mondo. Tuttavia in Italia vengono associati al lutto: si è infatti soliti riferirsi ai crisantemi come fiori dei morti. Questo perché le celebrazioni dell’1 e 2 novembre avvengono proprio in concomitanza con la loro fioritura. In realtà questi fiori dagli innumerevoli colori sanno regalare allegria al tuo giardino o terrazzo. Segui i consigli dei nostri giardini per una corretta coltivazione.

La coltivazione del crisantemo è possibile sia in vaso, sia in pieno campo. Trattandosi di una pianta che conta circa 200 specie diverse, è importante sottolineare che il periodo della fioritura è altrettanto vario: in giardino si possono avere crisantemi colorati dalla primavera inoltrata fino all’ arrivo del gelo.

Come coltivare i crisantemi in giardino

  • Terreno: il crisantemo è una pianta versatile e si adatta bene quasi a ogni tipo di suolo. Il terreno ideale è neutro o con un pH leggermente acido, ben drenato e arricchito con stallatico ben decomposto. Assicurati di mantenerlo umido evitando però ristagni d’acqua.
    Se coltivi i crisantemi in giardino e il terreno è eccessivamente argilloso devi alleggerirlo con sabbia. In caso di terreno calcareo, invece, cioè molto alcalino, devi abbassarne il PH (come abbassare il pH del terreno).
  • Messa a dimora: scegli un luogo esposto in pieno sole ed effettua la pacciamatura per proteggere il suolo in estate e le radici in inverno.
  • Fertilizzazione: usa un fertilizzante equilibrato per nutrite le piante di crisantemo da agosto in poi, somministrando il prodotto un paio di volte nell’arco di tutta la stagione estiva.

Coltivazione crisantemi in vaso

Le esigenze della pianta sono uguali, sia per quanto riguarda la coltivazione dei crisantemi in vaso sia per quella in giardino. Se coltivi il crisantemo in vaso valgono quindi le stesse regole elencate sopra.

L’unica differenza riguarda la fertilizzazione: in vaso dovrai ripetere le fertilizzazioni ogni 10 giorni, nel periodo estivo.

Queste indicazioni valgono per tutte le varietà di crisantemi: annuali, perenni, erbacee e cespugliose. Vieni alla Floricoltura Quaiato a scoprirle. Nelle nostre serre coltiviamo ogni anno oltre 50 varietà di crisantemi e più di 5000 piante, assicurando massima qualità, vigorisità e mantenimento nel tempo. Trattandosi di specie coltivate direttamente nelle nostre serre, le piante non sono sottoposte a fattori di stress, quali il magazzinaggio ed il trasporto.

Ti aspettiamo a Castel d’Azzano!

Tags: ,

Notizie correlate