FullSizeRender 5
News | 04/10/2017

Colori d’Autunno

.......

Colori d’Autunno: Erica, Senecio Marittimus (cineraria marittima),Calocephalus piante perenni sempreverdi molto facili da coltivare, adatte per decorare il vostro giardino e terrazzo.

Solanum pseudocapsicum

E’ una pianta delle Solanaceae, le specie di questa famiglia sono perenni e vengono principalmente coltivate come piante ornamentali, tuttavia in alcune località, come in Australia, sono divenute infestanti. È originaria del Perù, può sopravvivere in ambienti freddi e alle gelate. Generalmente vive circa 10 anni e produce frutti a partire dal secondo o terzo anno di vita. Il frutto è assai simile a quello dei pomodori a ciliegina (e infatti appartiene allo stesso genere dei pomodori) e può di conseguenza essere confusa con questo.

Il veleno della Solanum pseudocapsicum è costituito soprattutto da solanocapsina, molto simile agli alcaloidi riscontrabili in altre specie del genere, come la solanina e l’atropina. Questa tossina è velenosa ma in genere non mortale. Può causare problemi gastrici, come vomito e gastroenteriti. Le ciliegie di Gerusalemme risultano essere velenose anche per cani, gatti e uccelli.

Euonymus

Aubusto sempreverde, con le foglie di vari colori e variegature. Si tratta di una pianta rustica, facile da coltivare adatta a tutti gli usi ed esigenze.
Perfetta in terreno oppure vasi o fioriere.
Si può posizionare in pieno sole o mezz’ombra, si consiglia di concimare una volta al mese ed utilizzare un terriccio per piante da esterno.

Cineraria Senecio

Il senecio marittimo (o cineraria) cresce spontaneo su terreni sabbiosi lungo le coste. Resiste infatti ai terreni salini e alla siccità, sopporta le temperature basse, anche inferiori allo zero, e perfino gli spruzzi di acqua salata, perciò si presta a essere coltivato nelle zone costiere dagli inverni miti. Però nei luoghi con gelate invernali viene coltivato come pianta annuale oppure viene tenuto in vaso e portato al chiuso nei mesi più freddi (da novembre ad aprile).

La pianta di cineraria è una pianta ornamentale dal particolarissimo fogliame argenteo, è perfetta per abbellire giardini, aiuole, bordure e giardini rocciosi, oppure balconi o terrazzi all’interno di vasi e fioriere. Le foglie dal singolare colore consentono di creare delle belle composizioni in un giardino vicino ad altre piante, e i fiori gialli contrastano in modo efficace con il colore delle foglie.

La cineraria crea dei cespugli fitti dalla forma arrotondata che raggiungono 50 o 60 cm di altezza. Gli steli e le foglie hanno una finitura simile al velluto, di colore grigio argento. Le foglie sono persistenti, lobate e dai bordi incisi, i fiori sono di un giallo acceso e riuniti in infiorescenze.

Ciclamini

Perfetti nelle cassette portafiori,  la nostra ampia scelta di ciclamini, per dimensione e colori, è facile giocare con tutti i tipi di balconiere, vasi, fioriere.

La ricchezza delle gamme di colori permette di realizzare fantastiche combinazioni ed ogni utilizzo:

In vaschette per balcone, in sospensione associati con altre piante.

Per realizzare aiuole.

Per realizzare una composizione da regalare.

CONSIGLI :

Il ciclamino è una pianta da interno o da esterno?

tutti non lo sanno ma sotto la maggior parte dei climi temperati, i ciclamini sono soprattutto eccellenti piante da esterno.

Originariamente piante da sottobosco per questo apprezzano il fresco. Si possono usare anche come pianta da interno ma, in questo caso, scegliere una stanza nella quale la temperatura non supera i 20°. Ottimi per fioriere e giardini, le terrazze e i balconi per una fioritura da settembre a dicembre e per più tempo in zone con clima più favorevole, per interrompersi solo ad inizio primavera.

PRIMA DI PIANTARE:

Scegliere un posto ideale: al riparo, un albero un muro, evitando così il vento e la pioggia battente.

Orientamento ideale, sudest o sudovest evitando il nord.

Utilizzare concime a lenta cessione direttamente nel terreno e annaffiare il giorno prima di piantare. Piantare su un piccolo rialzo in modo che l’acqua non ristagna a livello delle radici.

Piantare con gli inizi/metà settembre per una fioritura fino a Dicembre/Gennaio. Possibilmente annaffiare sotto le foglie, sulla terra e non sopra la pianta.

UNA VOLTA PIANTATI:

Quanto la superficie della terra è asciutta, annaffiare i ciclamini, preferibilmente la mattina, con irrigazioni brevi e regolari, togliere gli steli dei fiori appassiti, danneggiati o caduti, questi saranno più facilmente rimpiazzati dai nuovi fiori.

Mantenerli riparati dalle basse temperature, non resistono alle temperature al di sotto dello zero.

Erica

La pianta di Erica è costituito da centinaia di specie di piccoli arbusti, fra Africa ed Europa mediterranea. Esistono molte specie di erica con molte caratteristiche diverse fra loro. La gran parte delle eriche è costituita da piante tappezzanti, che non superano i 25-35 cm di altezza; esistono però specie più grandi, che possono raggiunge i 150-180 cm di altezza , come Erica arborea. Tutte le specie (compresa la calluna) ha foglie simili ad aghi, sottili ed acuminate. In autunno o in primavera le piante si ricoprono di una densa fioritura, presente all’ascella fogliare o all’apice dei rami. Pianta perfetta per il tuo giardino e terrazzo d’autunno.

Calocephalus

Il CalocefaloCalocephalus è un pianta perenne sempreverde

La pianta, a sviluppo arbustivo, è composta da tantissimi fusti sottili variamente ramificati di colore verde grigiastro o argenteo, ricoperti da piccolissime foglie lineari dello stesso colore. L’arbusto può raggiungere i 60 cm di diametro e superare anche il metro d’altezza.

Durante il periodo della fioritura primaverile, sugli apici degli steli, compaiono piccole infiorescenze sferiche, costituite da fiori giallo verdastro simili a quelli della Santolina.
Ama i luoghi luminosi e soleggiati per molte ore al giorno. Tollera abbastanza bene  le temperature molto basse ma teme i venti gelidi.

Predilige il terreno soffice, fertile e ben drenato.

E’ una pianta poco esigente di acqua e generalmente quella coltivata in piena terra si accontenta delle acque piovane. La pianta allevata in vaso va annaffiata solo quando il substrato è asciutto da diversi giorni.

Cavolo Ornamentale

Il cavolo non è solo un ortaggio, esistono infatti molte varietà della pianta che sono puramente decorative.

Queste varietà di ortaggi derivano dalla Brassica oleracea.

Dall’ibridazione di questa pianta si ottengono piante ornamentali in grado di dare un tocco di colore e vivacità a terrazzidavanzali e aiuole del tuo giardino.

Il periodo giusto per coltivare il cavolo ornamentale è tra settembre e marzo, la pianta va posizionata in pieno sole oppure in posizione semi ombreggiata.

Anche se non siete degli esperti di giardinaggio: il cavolo non ha bisogno di molte cure, infatti è una pianta molto rustica che si adatta a tutte le condizioni climatiche, resiste bene sia al caldo che al freddo, in più non teme le temperature al di sotto dello zero.

Se si pianta in un luogo soleggiato vi consigliamo di annaffiare quotidianamente, se invece lo posizionate a mezz’ombra si possono ripetere le annaffiature a scadenze di due/tre giorni.

 

Piante Perenni per giardino roccioso

Sempervivum (semprevivo) in oltre 25 varietà.
Nel vostro giardino possono trovare la giusta collocazione nella realizzazione di giardini rocciosi, magari accostando specie diverse, possono inserirsi anche in aiuole di perenni erbacee che durante l’inverno perdono il fogliame superiore, come utile complemento decorativo che si mantiene inalterato nel tempo. Possono essere utilizzate in zone del vostro giardino dove lo spessore del terreno è limitato, perché si accontentano di uno strato di terreno poco profondo e poco esteso allargandosi anche sulla pavimentazione. Si possono utilizzare come tapezzanti in  aiuole con arbusti poste al sole.
I Sempervivum non sono piante grasse anche se vi possono ingannare con il loro aspetto.
hanno tranquillamente per lunghi mesi sotto la neve e resistono anche senza questa protezione a temperature molto sotto lo zero.

Festuca Glauca

La festuca si adatta perfettamente per i tappeti erbosi, come pianta da bordura oppure a macchie per realizzare aiuole. Questa piccola perenne sempreverde ha lunghe foglie erette o arcuate, molto sottili ed appuntite, di colore blu-grigiastro; in genere formano piccoli cespi molto densi, semisferici, molto decorativi. In estate, nei mesi più caldi, la sua chioma si colora di sottili fusti, simili a pannocchie, ovali e di color porpora che portano piccole spighe. Si tratta di una perenne di facilissima coltivazione, di cui esistono anche numerose varieà.

ajuga reptans

La ajuga reptans predilige una posizione semi-ombreggiata, o totalmente all’ombra; in modo tale che i raggi solari possano raggiungere le foglie della ajuga nelle ore più fresche della giornata.

L’erba di S. Lorenzo non teme il freddo, anzi, talvolta può soffrire nei periodi estivi eccessivamente caldi. Preferisce luoghi ben ventilati.

Il suo periodo di fioritura è molto lungo indicativamente da Aprile a fine Ottobre.

Veronica hebe

Si adattano a molte tipologie di giardino.E’ una pianta molto resistente in quanto si adatta perfettamente anche al clima in prossimità del mare (hanno buona sopportazione al sale ed al forte vento) le piante più piccole, trovano ottima collocazione nel vostro giardino roccioso.
Per quanto riguarda le annaffiature le Hebe, è preferibile non lasciare asciugare troppo il terreno tra un’annaffiatura e l’altra; in estate annaffiare spesso, anche ogni giorno nei periodi più caldi. Nel periodo di vegetazione da marzo a ottobre, aggiungere del concime per piante da fiore all’acqua delle annaffiature una volta al mese.

Heuchera

L’heuchera è una pianta molto resistente e vigorosa la potete coltivare tranquillamente e con facilità sia in terreno o in vaso.
Possibilmente posizionatela in pieno sole o semi-ombreggiate, anche se le specie a foglia molto scura preferiscono avere meno ore di luce solare diretta, mentre le specie a foglia molto chiara tendono ad amare maggiormente il sole diretto. In linea generale coltivatela a mezzombra, in modo da avere un riparo dalla luce solare diretta durante le ore più calde delle lunghe giornate estive, ma con almeno qualche ora di sole, soprattutto in inverno.
Sono piante perfette per dare colore al vostro giardino nei mesi invernali, infatti sopportano molto bene il freddo ed il gelo, un poco meno la calura assai intensa, anche se capita spesso che in giugno e luglio le piante entrino in un periodo di riposo vegetativo, e quindi difficilmente il caldo eccessivo le rovina o le danneggia.
Per tutto l’anno puoi annaffiarle solo quando il terreno è asciutto, evitando di annaffiarle eccessivamente durante l’estate.
Da marzo a settembre è consigliabile concimare liquido per piante verdi ogni 10-15 giorni, Compo liquido miscelato a l’acqua di annaffiatura.
L’Heuchera una pianta a bassa manutenzione, anche perché le piante da molto tempo a dimora tendono ad accontentarsi dell’acqua fornita dalle piogge; mentre per quelle a dimora in vaso o fioriera meglio fare attenzione perchè possono soffrire la siccità.

Ceratostigma

Pianta arbustiva dalla fioritura che parte da metà estate fino all’autunno, pianta molto rustica e facile da coltivare. Bellissima in vaso sul tuo terrazzo o davanzale, anche in giardino.
La sua posizione ideale è in pieno sole o mezz’ombra, si consiglia terriccio universale e concime granulare una volta al mese.
Questo tipo di pianta non teme il freddo, anche se inverni particolarmente rigidi possono rovinare molto la pianta, che difficilmente produrrà fiori durante l’estate successiva.
Nella stagione invernale questo genere di pianta entra in riposo vegetativo e la parte aerea disseca completamente, per poi riformarsi nella stagione primaverile.

Sagina subulata

La Sagina è una pianta perenne tappezzante a portamento strisciante. E’ una pianta perfetta per i tappeti erbosi fioriti ed il prato fiorito non necessita di tagli. Naturalmente, una scelta del genere, è ecologicamente vantaggiosa. E’ anche possibile effettuare la semina nel periodo primaverile, da marzo a maggio. La Sagina Subulata è un’essenza rustica, che resiste fino ai 15°C sotto lo zero. Predilige il pieno sole, anche se soffre dei raggi solari delle ore più calde. Di conseguenza è anche adatta alla mezz’ombra. Per la concimazione vi consigliamo di utilizzare stallatico o humus di lombrico. Va benissimo anche un concime a lenta cessione. In generale necessita di un’irrigazione frequente, ma senza esagerare. Non ama i ristagni idrici. La Sagina subulata ha un elevato valore ornamentale, utilizzata molto spesso per tappezzare la base dei bonsai.

Le Conifere

Le conifere sono delle piante sempreverdi che crescono in tutto il mondo ad eccezione delle zone tropicali del pianeta. La loro particolarità è che amano i climi temperati o freddi.
La caratteristica che contraddistingue questi alberi sono le foglie che si sono evolute col tempo assumendo la forma di un ago, per questo motivo sono chiamati anche aghifotmi, mutazione che li rende resistenti alla siccità per la ridotta traspirazione e capaci di mantenere il fogliame durante tutto l’anno senza temere le gelate invernali.

Le conifere possono essere differenziate in tre categorie a seconda delle dimensioni che possono raggiungere una volta divenute adulte.
Si distinguono quindi: le conifere grandi, le conifere medie e le conifere nane.

Le prime sono ovviamente piante che possono raggiungere altezze di anche 100m e sono tra gli alberi più alti al mondo.
Le seconde invece hanno uno sviluppo più moderato attestandosi tra i 8-20 metri, come l’abete rosso o quello bianco che crescono nei giardini o nei parchi pubblici.
Le nane, sono proprio ciò che fa per voi!! Sono conifere molto particolari perché restano al di sotto del metro d’altezza, pertanto sono ideali per essere piantate in grossi vasi o giardini rocciosi.

In base alle vostre esigenze, nel nostro vivaio potrete trovare conifere tapezzanti, globose ad a colonna.
Le piante a colonna sono le più comuni, a questa categoria appartengono gli abeti,i cipressi che hanno uno sviluppo verso l’alto senza estendere eccessivamente le ramificazioni sul piano orizzontale. Le globose sono quelle conifere come i pini marittimi che hanno una chioma rotondeggiante ed ampia. Non assomigliano alle tradizionali aghiformi ma presentano una ramificazione simile alle latifoglie.
Infine, le conifere tappezzanti che sono solite prostrarsi sul terreno allungando i rami che difficilmente riescono a sostenersi autonomamente.
hanno questa caratteristica per perché sono originari delle zone con vento molto forte, per questo crescono aderenti al suolo.
Tutte queste specie sono adatte per la creazione di giardini rocciosi, fioriere, bordure, oppure percorsi pedonali in terreno o in vaso.

Sedum

Il Sedum, è una pianta perfetta per chi vuole avere bassa manutenzione in giardino.
Il Sedum è una pianta erbacea succulenta tappezzante, originaria dell’Asia centrale. Si presenta con fusti carnosi, con diametro di un centimetro, di colore verde o rossastro nei mesi più freddi dell’anno.
All’inizio dell’estate avrete il giardino fiorito da numerosissimi fiori a stella, riuniti in infiorescenze erette che si elevano al di sopra del fogliame, di colore rosso, rosa o bianco rosato; la pianta non supera generalmente i 15-20 cm di altezza. Perfetta per il vostro giardino roccioso o come bordura.

Eleagnus Gilt

La pianta perfetta per di Eleagnus Gilt è un arbusto sempreverde dal fogliame variegato verde lucido sopra e argento sotto, la foglia è bordata di giallo luminoso. La fioritura molto profumata avviene tra settembre e ottobre. Può raggiungere anche i 2 metri d’altezza e 1,5 metri di diametro. Poco esigente sull’esposizione e sul tipo di terreno. Arbusto con fogliame e copiose fioriture, potete utilizzarlo a gruppi di piante o per realizzare siepi.

Tags: , ,

Notizie correlate