16 piante portafortuna da regalare a Natale

.......

Nessuna idea per i regali di Natale? Fai gli auguri di buone feste con fiori beneauguranti, è un occasione per riempire la casa di energia, atmosfera natalizia e vitalità. Ecco quali sono le piante portafortuna e come prendersene cura.

 

Stella di Natale

 

La Stella di Natale è la pianta natalizia per eccellenza, che dà il giusto tocco di rosso per iniziare a sentire aria di feste.

Simbolo per eccellenza della rinascita e della serenità, è una pianta originaria del Messico che ha la necessità di essere riposta in luoghi con la giusta temperatura e il corretto apporto di luce e buio. Se sei un amante di questa tipologia di pianta ti saranno sicuramente utili i nostri consigli per prendertene cura al meglio.

stella di natale floricoltura quaiato

 

Cactus di Natale (Schlumbergera)

 

Adatta per chi non ha propriamente il pollice verde, si tratta di una pianta grassa porta fortuna molto facile e soprattutto durevole.

Originaria del Brasile, sboccia in inverno (tra dicembre e gennaio), proprio per questo le è stato regalato questo soprannome. I colori dei suoi fiori variano dal rosso al viola e dal rosa al porpora. Per assicurarsi una abbondante fioritura ti consigliamo di posizionarla in un luogo parzialmente ombreggiato nel periodo estivo, mentre in inverno può trovare dimora accanto ad una finestra.

Trattandosi di una pianta sudamericana è amante del clima umido, quindi è necessario annaffiarla con regolarità e poco alla volta.

Può vivere anche per 30 anni, quindi è un perfetto augurio di prosperità e felicità, ideale per le feste!

schlumbergera

 

Ciclamino

 

Dagli antichi romani era considerato un forte amuleto contro i filtri malefici, mentre studi moderni dichiarano che il suo profumo può far aumentare la fiducia in se stessi. Il ciclamino è decisamente una pianta ideale per augurare buone feste.

Caratterizzato da sfumature appariscenti che creano un piacevole contrasto con il verde delle foglie, è rinomato per la sua delicatezza. Proprio per questa sua peculiarità soffre se esposto alla luce diretta. Consigliamo di non lasciare mai il terreno asciutto per periodi prolungati, piuttosto di annaffiare con regolarità evitando ristagni.

ciclamini verona

 

Azalea

 

L’azalea è la pianta ideale da tenere in appartamento. In inverno è possibile acquistare l’azalea già fiorita e con qualche accortezza si riesce a mantenerla a lungo. La cosa importante è riservare a questa pianta un luogo della casa che sia fresco e luminoso e un terriccio sempre leggermente umido e acido.

Per un perfetto centrotavola natalizio il nostro consiglio è di abbinare azalee rosse e rosa.

azalea

 

Vischio

 

Dalle foglie verdi e allungate, il vischio è il protagonista indiscusso di ogni film romantico natalizio e, insieme alla stella di Natale, è una delle piante più famose di questa stagione. I fiori, di colore giallo, si trasformano nella bacche bianche che tutti conosciamo.

Si tratta di una pianta cespugliosa che cresce sugli alberi, che ha bisogno di sole, calore e un albero da cui trarrà tutto il nutrimento necessario.

Simbolo di amore e buona fortuna per l’anno avvenire, ognuno di noi si augura di dare un bacio sotto il vischio l’ultima notte dell’anno.

vischio

 

Salvia

 

La salvia è un arbusto che indica salute, desideri, longevità e purificazione, un perfetto dono per augurare buona fortuna e buone feste.

Deriva dal verbo “salvare” e viene coltivata sia in pianura che in collina. È una pianta aromatica conosciuta per le sue svariate qualità: ha un effetto sbiancante, è utile contro la caduta dei capelli, è un ottimo antiossidante naturale e gode di proprietà balsamiche.

Amante del caldo ma comunque resistente al gelo, si adatta a ogni tipo di terreno prediligendo ambienti poco umidi.

pianta salvia sclarea fiorita

 

Giacinti in fiore

 

I giacinti, così come i narcisi, sono un tipo di fiore che si può avere fresco e rigoglioso sulla tavola nel periodo natalizio. Dal profumo delicato, per natura ama l’aria aperta ma è possibile farlo crescere forte e magnifico anche in appartamento.

È possibile acquistare i bulbi in fioritura e con essi realizzare originali addobbi natalizi: basta un pizzico di creatività.

Il giacinto simboleggia il divertimento, ed è quindi una pianta ideale da regalare per le festività natalizie.

giacinto

 

Elleboro

 

Un terreno umido e una zona semi-ombreggiata, ecco ciò che serve all’Elleboro, o Rosa di Natale, una pianta perenne dalle foglie frastagliate. Sboccia tra dicembre e febbraio, di qui il nome Rosa di Natale, le foglie sono palmate e i fiori, molto grandi, sono tipicamente bianchi o porpora.

L’annaffiatura deve essere regolata in modo tale che il terreno non rimanga mai troppo asciutto.

helleboro

 

Orchidea phalaenopsis

 

Originaria delle Indie Orientali, Indonesia, Filippine e Australia è l’orchidea più diffusa in assoluto. È caratterizzata da ampie foglie verdi che costituiscono l’unico elemento che immagazzina acqua. Necessita di una temperatura che può oscillare tra i 16 e i 23°C e di una luce costante ma non diretta.

Nei periodi caldi è bene annaffiarla 2 volte alla settimana, mentre basta una volta ogni sette giorni durante l’inverno.

orchidea

 

Rose bianche

 

Strettamente collegate alla purezza dei sentimenti, sono adatte sia per ambientazioni esterne sia per il balcone e i terrazzi. Oltre ad essere un ottimo regalo, sono sicuramente un ornamento prezioso. È bene che siano poste in luoghi soleggiati evitando il più possibile le correnti d’aria. Particolare attenzione va dedicata all’annaffiatura nei periodi caldi: l’acqua va solo alla base della pianta, non sui boccioli o sulle foglie.

rose bianche

 

Bromeliacee

 

Famiglia di piante d’appartamento originarie dei Tropici, le Bromeliacee sono perfette per decorare gli spazi interni.

Queste piante sempreverdi, infatti, sono caratterizzate da uno sviluppo a rosetta con foglie carnose, e al centro trova spazio un fiore giallo, rosso o arancione. Anche i colori delle foglie possono essere variegati.

La fioritura delle Bromeliacee avviene solitamente tra primavera e autunno, ma può accadere in qualsiasi momento dell’anno.

Per coltivare al meglio questo tipo di pianta è necessario posizionarla in casa, dato che teme il freddo. Non serve esagerare con l’annaffiatura: il terreno va lasciato asciutto ed è importante fare attenzione a non mettere acqua tra le foglie, ma solo sul terriccio. Inoltre, per contenere le radici, ti consigliamo di utilizzare un vaso profondo.

bromeliacee

 

Agrifoglio classico

 

Poche piante sono in grado di rappresentare il Natale come l’agrifoglio.

Questa specie vegetale è caratterizzata da foglie ovali con bordi spinosi e bacche rosse, che in primavera lasciano spazio a dei piccoli fiori bianchi. Anche se l’agrifoglio è una pianta molto diffusa allo stato spontaneo, non è difficile coltivarla in casa: basta annaffiarla 2 volte a settimana, e di tanto in tanto è necessaria una piccola potatura.

agrifoglio

 

Agrifoglio Ilex verticillata

 

L’agrifoglio Ilex Verticillata è una varietà particolare di questo simbolo del Natale. A differenza dell’agrifoglio classico, con l’arrivo dell’inverno l’Ilex verticillata perde le foglie e mantiene soltanto le bacche rosse. Inoltre, ama le zone di mezz’ombra, mentre l’agrifoglio classico ha bisogno di essere posizionato al sole.

Tieni presente che per fare in modo che compaiano le bacche, è necessario mettere l’Ilex vicino a una pianta maschio.

agrifoglio ilex

 

Ardisia crenata

 

Arbusto sempreverde molto decorativo, l’Ardisia crenata è caratterizzata da grandi foglie ovali a cui si aggiungono, in primavera, dei piccoli fiori bianchi a stella. In autunno, invece, i fiori lasciano il posto a piccole bacche rosse. L’Ardisia è una pianta che non ama la luce diretta del sole, che tende a macchiare le foglie. È dunque importante scegliere una posizione ben illuminata, ma dove la luce non arrivi direttamente.

Per quanto riguarda invece l’annaffiatura, il nostro consiglio è quello di annaffiare sporadicamente nei mesi freddi, e di passare a un’annaffiatura più frequente in primavera e in estate.

ardisia

 

Nandina

 

La nandina è un cespuglio che risalta grazie ai suoi colori e alle sue bacche. Un tratto distintivo di questa pianta, infatti, è il fatto che il fogliame cambia colore ai primi freddi, ma non cade.

Questa è la pianta adatta per chi non ha grande disponibilità di tempo: la nandina, infatti, non ha particolari esigenze né in termini di annaffiatura, né in termini di esposizione.

nandina

 

Gaultheria

 

Ecco un’altra pianta natalizia caratterizzata dalla presenza di bacche. Si tratta di una piccola pianta ornamentale sempreverde originaria dell’Asia, dell’America e dell’Oceania. La gaultheria presenta piccole foglie adagiate su una fitta struttura ramificata, e fiorisce in primavera. Consigliamo di evitare il ristagno dell’acqua nel sottovaso se la gaultheria viene coltivata in vaso.

Gaultheria

 

Vieni a trovarci alla Favola di Natale e scegli la pianta da regalare per augurare buona fortuna e buone feste alle persone che ami.

Tags: ,

Notizie correlate